La natura si manifesta in molte forme stupende, e forse le grotte italiane sono tra le manifestazioni più pittoresche.

Paesaggi lunari o a volte quasi fatati, uno di quei luoghi dove si potrebbero ambientare film e libri d’avventura.

Luoghi con una storia spesso molto antica, all’interno delle quali è addirittura possibile trovare tracce di epoca preistorica.

Siti turistici, spesso non troppo complessi da raggiungere anche in camper…

E allora perché non raccontarti cinque (+1) delle più belle grotte italiane così da darti qualche spunto di viaggio un po’ più originale?

Armati di scarpe da trekking e di caschetto allora, e preparati ad un mondo di meraviglie!

Un Piccolo Ripasso sulle Formazioni

Ci sentirai parlare di stalattiti e stalagmiti: te la ricordi la differenza?

Le stalattiti sono formazioni che scendono dalla volta delle grotte, e che si sviluppano quindi dall’alto verso il basso.

L’acqua che cola lungo di esse arricchendosi di minerali forma, quando cade al suolo, dei depositi di materiale che si accrescono dal basso verso l’alto a formare le stalagmiti.

In pratica per ogni stalattite di norma trovi al di sotto una stalagmite.

Può capitare che ad un certo punto, dopo migliaia di anni, stalattiti e stalagmiti arrivino a toccarsi: in questi casi si forma una colonna.

Ora che abbiamo ripassato un minimo le basi siamo pronti ad iniziare il nostro viaggio.

1. Grotte di Bossea, Piemonte

Forse non così famose eppure tra le più belle e importanti in Italia, le Grotte di Bossea si trovano in provincia di Cuneo.

Visitabili solo in compagnia di una guida, sono caratterizzate da saloni immensi e altissimi, formazioni gigantesche e al loro interno scorre persino un torrente.

Questo forma nella grotta cascate impetuose e laghetti, e forse per l’abbondanza di acqua e per il riparo offerto dalla roccia questo luogo in epoca preistorica era…abitato.

Non tanto da uomini, no, quanto piuttosto da un una specie di orso ormai estinta: l’Ursus Spelaeus.

teschio orso delle caverne
Un teschio di orso delle caverne (Foto di Didier Descouens – Opera propria, CC BY-SA 3.0)

Sono stati infatti ritrovati vari resti ossei di animali di diverse fasce d’età, anche di cuccioli incapaci di superare il rigido inverno, e proprio nella cosiddetta Sala dell’Orso potrai ammirare l’intera ricostruzione dello scheletro di uno di questi individui.

Una grotta che risulta molto interessante sia per i grandi che per i più piccini e anche facile da raggiungere in camper: potrai infatti sostare gratuitamente presso i parcheggi delle Grotte stesse, e avrai a disposizione anche il camper service.

Le Grotte di Bossea riapriranno il 1 maggio 2021, e se vorrai visitarle ti alsciamo qui sotto tutte le indicazioni del caso:

Sito web: https://www.grottadibossea.com/

Indirizzo: Localita’ Bossea, 10, 12082 Frabosa Soprana CN

2. Grotte di Toirano, Liguria

Ci spostiamo in Liguria, nel paesino di Toirano e non troppo distanti da Borghetto Santo Spirito (dove troverai un’area sosta con una zona con e una senza allaccio elettrico).

Anche queste grotte, come le precedenti, hanno offerto riparo secoli fa sia agli orsi che all’uomo, e troverai tracce del passaggio di entrambi in forma di impronte e unghiate sulle pareti rocciose.

Tutto questo è particolarmente visibile all’interno della Grotta della Basura o della Strega, una delle sale visitabili del complesso.

concrezioni di aragonite
Concrezioni di aragonite nelle grotte (Foto di Commander-pirx – Opera propria, CC BY-SA 3.0)

Dopodiché si passa nella sala forse più bella delle Grotte, la Grotta Inferiore di Santa Lucia, con concrezioni di calcite che danno origine persino ad un’altissima colonna di 8 metri di altezza e ad una stalagmite ricoperta di cristalli di aragonite che sembrano quasi coralli.

Davvero spettacolare!

Una delle altre sale, il Tanone, ha invece offerto riparo alla popolazione ligure fungendo da rifugio antiaereo nella Seconda Guerra Mondiale.

Il percorso stavolta si snoda lungo circa 1300 metri per una camminata di 45 minuti circa, e potrai posteggiare il tuo camper e pernottare presso il parcheggio antistante le Grotte stesse.

In zona anche la magnifiche Grotte di Borgio Verezzi…ma queste sono complesse da raggiungere col camper causa strade strette e pochi parcheggi.

Sito web: http://www.toiranogrotte.it/hh/index.php

Indirizzo: Piazzale Dario, Via P. G. Maineri, 17055 Toirano SV

3. Grotta del Vento, Toscana

Chiamate così per il vento che investe il visitatore non appena passa attraverso le porte di accesso al complesso, sono grotte dove la temperatura è costantemente di 10,5°C.

Anche qui vedrai stalattiti, stalagmiti, corsi d’acqua sotterranei e pozzi vertiginosi perfettamente verticali.

Il percorso è su cemento, quindi semplice da affrontare, ma troverai parecchie scale: tieniti pronto!

La durata varia in base alla tipologia di itinerario sotterraneo che sceglierai di affrontare: ce ne sono 3, e per il più lungo e completo calcola circa 3 ore.

grotta del vento
Formazioni nella Grotta del Vento (Foto di Larry Ferrante – Flickr, CC BY 2.0)

Oltre a questi percorsi ne troverai altri due più avventurosi, che prevedono arrampicate su scale a pioli e su pareti (ti sarà fornita l’attrezzatura adatta ovviamente) e discese lungo corde.

Facci un pensierino se ti senti un po’ Indiana Jones!

La sosta ed il pernottamento in camper sono possibili presso i parcheggi antistanti le Grotte.

Sito web: http://www.grottadelvento.com/ITA/home.aspx

Indirizzo: via Grotta del Vento, 1 Comune di Vergemoli (o Fabbriche d Vergemoli), LU

4. Grotte di Pertosa Auletta, Campania

Situate all’interno del Parco Nazionale del Cilento, sono atraversate dal fiume Negro e per questo il percorso prevede un primo tratto a bordo di barche.

E questa è forse l’esperienza più suggestiva e mozzafiato all’interno di queste grotte: davvero incredibile!

Anche stavolta potrai scegliere tra tre diversi percorsi di visita, che ti porteranno alla scoperta della Grotta delle Spugne e del Paradiso, tanto per citartene un paio.

fiume sotterraneo
Il fiume sotterraneo delle grotte ( Foto di Локомотив – Opera propria, CC BY-SA 3.0)

Bonus: sai che queste sono le uniche grotte in Europa a conservare al loro interno i resti di un villaggio palafittico..?

Anche stavolta potrai sostare col tuo camper nel parcheggio antistante il complesso delle Grotte, ma volendo puoi anche appoggiarti all’area sosta di Pertosa.

Sito web: https://fondazionemida.com/grotte-pertosa-auletta#top

Indirizzo: Località Muraglione, 18/20, 84030 Pertosa SA

5. Grotte di Castellana, Puglia

Imperdibili le Grotte di Castellana, all’interno delle quali ogni anno viene rappresentato con mezzi multimediali l’Inferno di Dante.

Ricche di concrezioni, stalattiti, stalagmiti e formazioni varie, sono famose per una caverna in particolare: la Grotta Bianca, chiamata così perché ricca di bianchissimo alabastro.

E proprio per questa sua particolarità è stata definita la grotta più splendente al mondo.

Un gran bel primato, non trovi?

Gli itinerari di visita possibili sono due, uno della durata di 50 minuti per 1,5 km, e l’altro della durata di quasi 2 ore per 3 km, ed è possibile anche la visita delle Grotte per persone in sedia a rotelle.

castellana
Le meraviglie racchiuse nelle Grotte di Castellana.

Molto particolare la Speleonight, esperienza che si svolge a luci spente nelle Grotte quando queste vengono chiuse al pubblico.

Ovviamente non sarai del tutto al buio: potrai infatti contare sulla luce offerta dal tuo caschetto da speleologo, ma di certo l’atmosfera sarà molto più suggestiva.

Potrai sostare col camper presso l’area sosta in prossimità delle Grotte, precisamente in Via Grotte 101.

Sito web: https://www.grottedicastellana.it/

Indirizzo: Piazza Franco Anelli, 70013 Castellana Grotte BA

Bonus: Grotte di Frasassi, Marche

Potevamo forse non citare tra le grotte italiane le meravigliose Grotte di Frasassi?

Certo che no, ma non te ne parleremo noi: preferiamo lasciare il compito agli amici Allemandich, che hanno dedicato un intero e dettagliato articolo a questo spettacolo marchigiano.

Corri a leggere il loro resoconto!

Grotte Italiane: Tutte da Esplorare!

Eccoti la nostra selezione, del tutto personale, delle grotte italiane più imperdibili.

Certo ce ne sono moltissime altre belle: giusto per citarne alcune pensiamo alla Grotta Gigante in Friuli o alla Grotta di Su Mannau in Sardegna…

Queste ad ogni modo possono essere tutte raggiunte in camper, e se il mezzo ti manca vieni a noleggiarne uno da noi a Novi Ligure: ti aspettiamo!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn