Tra poco si terrà il Salone del Camper, e con l’occasione…cosa vedere a Parma?

Parma è una città spesso sottovalutata, ma in realtà è uno scrigno d’arte e tesori.

Pronto a scoprirne qualcuno con noi?

La Piazza del Duomo

La Piazza del Duomo di Parma è considerata una delle più belle al mondo, ma non è poi così conosciuta.

Vi si affacciano palazzi davvero incantevoli, a partire naturalmente dal Duomo.

L’edificio è in stile romanico, e la cupola è stata affrescata magnificamente dal Correggio con scene che illustrano l’Assunzione della Vergine.

Piazza del Duomo a Parma
La meravigliosa Piazza del Duomo di Parma, una delle più belle al mondo.

Accanto al Duomo troviamo il Battistero, altrettanto incantevole.

Tutto in marmo rosa di Verona e di forma ottagonale, siamo certi che al suo interno il tempo scorrerà senza che tu te ne accorga perché sarai troppo intento a rimirarne ogni dettaglio.

In ultimo il Palazzo Vescovile, attualmente sede del Museo Diocesano.

Il Teatro Regio

Parma è la città della musica, e il Teatro Regio ne è forse il cuore pulsante.

teatro regio all'esterno
Il Teatro Regio dall’esterno non rende giustizia ai suoi interni stupendi.

Gli interni sono visitabili con una guida e sono davvero bellissimi.

La costruzione del Teatro fu commissionata dalla moglie di Napoleone Bonaparte, Maria Luigia d’Asburgo, ma l’esordio della stagione non andò benissimo.

Bellini e la sua Zaira infatti furono duramente fischiati…

Teatro Farnese

L’altro celebre teatro di Parma è Teatro Farnese, costruito agli inizi del 1600.

Fu utilizzato molto poco per anni essendo all’inizio proprietà privata, e nel 1944 fu addirittura semidistrutto a causa dei bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

dettaglio di teatro farnese
Un dettaglio degli interni lignei di Teatro Farnese.

Negli anni ’50 tuttavia fu ricostruito secondo la pianta originale.

Insieme al Museo Archeologico Nazionale, alla Biblioteca Palatina, alla Galleria Nazionale e al Museo Bodoniano si trova all’interno del complesso monumentale di Palazzo della Pilotta e si affaccia su Piazza della Pace.

La Casa Natale di Arturo Toscanini

Arturo Toscanini, il celebre direttore d’orchestra, nacque proprio a Parma.

E presso la sua casa natale, vicino al Parco Ducale, si trova il Museo a lui dedicato.

Casa Natale di Arturo Toscanini
La Casa Natale di Arturo Toscanini, oggi museo.

Qui potrai ripercorrere la vita e il lavoro del Maestro e girovagare tra arredi e cimeli d’epoca, ma soprattutto potrai lasciarti incantare dalla meravigliosa Stanza del Pianoforte.

Basilica di Santa Maria della Steccata

La Basilica deve il nome all’apparizione di un’immagine della Madonna sulla facciata dell’oratorio verso la fine del 1300, cosa che attirò una folla di curiosi e devoti tale da richiedere la costruzione di uno steccato a protezione del sito.

L’immagine sacra si trova ancora conservata qui, ora in prossimità dell’altare, quindi potrai rimirarla con calma.

Altra cosa a cui ti consigliamo di prestare attenzione è la cupola, il cui sottarco è stato affrescato dal Parmigianino.

Il Monastero di San Giovanni Evangelista

Il Monastero si compone dell’Antica Spezieria di San Giovanni, del convento e della chiesa.

Quest’ultima è stata magistralmente affrescata dal Correggio, soprattutto a livello della cupola.

cupola del Correggio
La cupola della chiesa affrescata dal Correggio.

Se alzi gli occhi verso l’alto vedrai infatti un cielo incorniciato da nubi, al cui centro si trova la figura di Cristo in un gioco prospettico meraviglioso.

Il convento attirerà la tua attenzione per i suoi quattro chiostri, mentre l’Antica Spezieria di certo ti incuriosirà.

Qui i monaci del 1200 hanno affinato le loro conoscenze mediche, e tu potrai ripercorrerne i passi visitando le quattro sale presenti: la Sala del Fuoco, la Sala dei Mortai, la Sala delle Sirene e la Sala degli Alambicchi.

La Galleria Nazionale

Concludiamo con una grande e magnifica collezione di opere dei Farnese che vanno dal Medioevo in poi.

galleria nazionale
L’ingresso della Galleria Nazionale.

Tra gli autori più illustri i cui quadri potrai trovare qui ti citiamo ovviamente il Correggio e il Parmigianino, ma anche Leonardo, Guercino, Canaletto, Tiepolo, Tintoretto e Van Dyck.

Cosa Vedere a Parma: Visita, e Poi Vieni a Trovarci in Fiera!

Ti abbiamo dato qualche consiglio su cosa vedere a Parma, ma ovviamente nel capoluogo dell’Emila Romagna c’è anche tanto da gustare!

Gnocchi fritti, salumi (il Culatello è pura poesia per il palato..!), pasta fresca, parmigiano e chi più ne ha più ne metta, il tutto accompagnato magari da un buon Lambrusco o comunque da un rosso corposo.

tagliere emiliano
Un tagliere ricco di delizie e golosità emiliane.

Ma una volta visitato, mangiato e bevuto…ricordati di venirci a trovare al Salone del Camper!

Ti aspettiamo presso gli stand Autostar, Dethleffs, Sunlight e Rimor a rotazione.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn